Alla fine, è successo, quello che tanto avevo sperato che non succedesse, ma certe cose non le possiamo controllare: se non le coltiviamo, finiscono, e così è stato.
La mia passeggiata al lungomare, stavolta, è stata catartica. Niente canzoni deprimenti dal lettore mp3, niente tappe sulla spiaggia, niente sguardi di sottecchi alle coppiette amoreggianti sugli scogli.
Tornavo soddisfatta quando ho sentito l’uomo con la tromba. Mi sono avviata ovviamente senza indugi verso lui per ascoltarlo da vicino.
Ed ero là, seduta a terra, incantata, commossa, cullata dal vento e dalla musica, ed è successo: non ho desiderato neanche per un attimo che tu fossi lì con me.

(Poi mi sono alzata e ho detto grazie, all’uomo meraviglioso con la tromba.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...