Uncategorized

Intrusioni.

Una delle mie paure ossessive più frequenti è sempre stata quella di esaurire le energie e ritrovarmi senza forze in momenti importanti, belli, unici, irripetibili.
Allora, manie di controllo, perfezionismi senza possibilità di perdono o compromesso, rituali intrusivi, pensieri ridondanti.
Quindi, niente di eclatante, niente di esplosivo, niente per cui si possa dire “Ora ti aiuto io”, ma piuttosto un fastidio continuo, costante, latente, rumoroso solo all’interno, capace di restare al suo posto.
Il dottor C. diceva che le energie si rinnovano con l’uso, che la mia paura era infondata.
Che il controllo è un’illusione, e immaginare ciò che non è ancora è sprecare energie a esercitarsi per la vita ponderando ciò che c’è al di là del salto, le stesse che andrebbero usate per lo spiegamento delle vele.
Ma vorrei potergli dire che la paura di ritrovarmi nel deserto, di vivere una carestia, la paura di morire di fame e di perdere il controllo, quella non se n’è andata mai.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...