Uncategorized

Annullamento.

Io, ogni mattina, mi sveglio e assorbo la tua mancanza d’amore. Mi nutro del tuo disprezzo, dei sospiri rassegnati, degli sguardi volti al cielo, dell’entusiasmo per qualsiasi altra cosa che non sia io. Ascolto bene le tue parole, le seziono e le tengo vicine al cuore, allo stomaco, alla testa. Assorbo il tuo disprezzo e ne faccio il mio nutrimento per tutta la mia giornata. E’ con quello che mi nutro, è quello che mi guida fino a sera, che indirizza le mie scelte, il modo in cui decido di trattarmi, di non trattarmi, di non esistere, di seppellire i miei slanci e mortificare la mia carne.

E ricerco amore dove non dovrei, mi spoglio e mostro le mie catene davanti a chi ne approfitta per infierirmi altre ferite. Vorrei amore, dosi massicce d’amore, amore impensabile, amore esagerato. Vorrei amore ma il mio spogliarmi è come sventolare carne fresca di fronte ad un lupo affamato. Mostro il sangue a chi ne è assetato, a chi si nutre di sofferenza per saziare la propria mancanza. Così mi schiacciano, vengo schiacciata, mi schiaccio.

E rivivo le mattine, in cui mi sveglio e assorbo la tua mancanza d’amore. E assorbo altra mancanza, altro disprezzo, altra umiliazione. Questa sono io, oggi. Un guscio vuoto che attende di essere riempito ma che, siccome non conosce la pienezza ed è abituato ad essere calpestato, sempre e ancora non resiste alla tentazione di farsi sbriciolare.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...