Uncategorized

Burn-out.

Oggi mi sono svegliata con dolori muscolari allucinanti. L’ansia e lo stress mi divorano i tessuti.
Ho riflettuto su ciò che mi accade ed ho capito.
Per paura di marcire da sola o per punirmi per quello che mi è successo mesi fa pretendo di riuscire a sedurre chiunque e violentarmi, ignorando il fatto che a stento riesco a reggere lo sguardo di un altro essere umano e che ho una matassa enorme da sbrogliare.
Ma perché non posso vivere in pace e tranquillità e lasciar correre le cose come vengono?

Oggi voglio cercare di mettere tutto da parte, andare a fare due passi, non darmi compiti o obiettivi assurdi che ovviamente non riesco a raggiungere. Voglio cercare di placarmi. So che le cose arrivano quando smetti di cercarle ossessivamente e compulsivamente come se fosse l’ultimo tuo giorno di vita sulla Terra.
Non voglio andare a lavorare, non voglio vedere il mio amico, non voglio stare tra la gente, cercare gli sguardi degli uomini, rispondere al telefono né parlare con chi non potrebbe capire. Voglio andarmene sul lungomare da sola e fumare, o scrivere, o non fare niente. Vorrei non pensare. E non cercare la compagnia di nessuno.
Vorrei poter stare sola, ferma, senza ansia, senza il bisogno continuo ed impellente di piangere, a guardare il mare.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...