Uncategorized

Contra se ipsum.

Io dico che non tutti hanno quello che si meritano, perché quasi niente, nel mondo, è meritocratico. Il merito è una categoria cattolica e malata. Credo, però, che ognuno abbia ciò che crede di meritarsi. E, quindi, si può essere totalmente artefici della propria rovina. E nessuno può fare niente per impedirla, soprattutto se ha fatto già di tutto per agevolarla.
Però, con tanta forza si può fare un grande sforzo e formulare il proposito di passare dall’altra parte, di cambiare verso, di dire “Io esisto”, di guarire. Il percorso è molto lungo ed impervio ma, come mi è stato detto tanto tempo fa, “La guarigione è un percorso lungo, ma la scelta di guarire si fa in un attimo.”

E non si può impedire di fare del male agli altri per tenersi in piedi.

Ma è davvero necessario scegliere?

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...