Uncategorized

Tertium non datur – cap. ciclico

Sto male, male, male e stavolta non è il mio corpo a essere dolorante.
Agosto è un’angosciosa prospettiva di deserto.
Mi si parano innanzi due alternative:
il tormento – con relative cazzate, decisioni azzardate seguite da rimorsi rimpianti e rimuginamenti ossessivi che fanno aspirare a lobotomie frontali –
e l’anestesia totale, che probabilmente potrei tornare ad avere prendendo solo una capsuletta in più appena sveglia, con relativa morte cerebrale.
Tutta la vita riassunta in questo dilemma:
“Meglio giornate inerti o dei capelli verdi?”

Alla lunga, nessuna delle due è umanamente sopportabile, se non sapendo che in qualche modo, se lo si decide, si può sempre tornare all’altra.
somedaysifeel

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...